Topo tip e le stelle di Walter

Topo tip | Le Funky MamasBuongiorno a tutti! Chi vi scrive è Camilla, per un nuovo appuntamento di Ex Libris.
Lo racconto sempre e temo che prima o poi verrò presa per una smemorata cronica, ma uno dei miei più grandi padri putativi, Walter Benjamin, aveva una passione sconsiderata per le favole.

Sosteneva che se sei un grande narratore di fiabe, nella vita potrai raccontare qualunque cosa tu voglia. Lo dichiarava con una tale capacità argomentativa che ho sempre sospettato che anche lui, in fondo, ne fosse magicamente capace.Topo tip | Le Funky MamasWalter era un uomo per certi versi imperscrutabile ma c’era una cosa che capivi al volo: lui era un gran romantico. Abituato a concetti alti e difficili, si perdeva a cercare un significato nelle costellazioni e amava tutte le favole del mondo.
Questa cosa la sostengono gli altri, quelli che l’hanno davvero conosciuto… Io e lui, per uno strano caso del destino, ci siamo amati senza incontrarci. Capita anche questo nella vita dei grandi lettori di fiabe.Topo tip | Le Funky MamasTopo tip | Le Funky Mamas Leggere le favole, per un bambino, significa modellare in potenza il suo essere inquilino di quel grande condominio chiamato “mondo”.

Topo tip | Le Funky MamasQuando sarà un uomo fatto e finito parteciperà a riunioni paradossali, che si perdono in infinite querelle sulla potatura delle pitosforo. Ci saranno nuovi inquilini da salutare con gentilezza o da ignorare senza eleganza, infiniti piani da percorre a piedi – magari con un cestello di sei bottiglie d’acqua in mano – e ci saranno discese felici, da mangiarsi due gradini alla volta, tanto è urgente il bisogno di arrivare a destinazione.Topo tip | Le Funky MamasCi saranno, inoltre, finestre che si aprono su spicchi stellati di cielo.
Il nostro bambino è diventato un uomo, oramai lavora e ha grosse responsabilità e un po’ l’ha perso il ricordo delle tue prime scoperte. È fatto e finito, dunque, è ora di cena e sta per andare a tavola. La pastasciutta incalza, i bambini fanno i capricci, il cane dovrebbe essere portato a fare i suoi sacrosanti bisognini ma attende serafico e le bollette sembrano moltiplicarsi come Gremlins.
E le bollette, no che non attendono serafiche…Topo tip | Le Funky MamasAttorno, dunque, c’è molta confusione, ma lui, che è stato un amante delle favole – grazie ai genitori, che hanno investito il loro tempo a raccontargliele e ad alimentare questo amore prezioso – beh, proprio lui decide di regalarsi una frazione del suo tempo e si perde in quel cielo cittadino, chiedendosi il significato delle costellazioni che lo sovrastano, indicandole ai suoi figli che improvvisamente ammutoliscono.

Ti hanno aiutato a non avere paura, le fiabe, hanno fatto ordine tra le tue scoperte: se ti guardi indietro te ne rendi conto. Hanno regalato alla tua piccola persona la matematica certezza che tendere in alto, ben oltre i tetti della città, sia quanto di meglio potesse capitarti. Topo tip | Le Funky MamasQuesto post è la mia prima collaborazione a casa delle Funky Mamas.
Una casa editrice – Giunti, per la precisione – mi ha chiesto di raccontarvi a modo mio l’uscita di quattro nuovi titoli della serie televisiva di Topo Tip (La mia giornata, La mia famiglia, Dal dottore non ci vado!, Che paura il buio!), serie di RaiYoyo che tiene letteralmente incollati i bambini agli schermi per la semplicità viva e allegra con cui racconta loro la vita, le sue gioie e le sue sfide. Trovate l’insieme delle tutte le pubblicazioni qui.

Topo tip è l’eroe semplice che accompagna i nostri bambini nelle prime perlustrazioni, l’eroe capace di dirci che andare del dottore non è poi così male, che tutto può essere guardato da almeno due punti di vista, che per ogni favola che si rispetti ci sarà sempre una soluzione – se non definitiva, perlomeno scaltra, luminosa, estremamente utile ai prossimi capitoli, alle prossime riunioni di condominio, ai prossimi cieli stellati.
Topo tip | Le Funky MamasTopo tip | Le Funky MamasLe foto di questo post vi regalano l’anteprima delle pagine di due libri in particolare: Dal Dottore Non ci Vado! e La Mia Famiglia. A testimonianza di quanto un allenamento alla contemplazione delle stelle e delle cose dell’infanzia non scalfirà mai il coraggio dell’essere al mondo e di procedere con fiducia.

Buona giornata a tutti!
Camilla

Topo tip | Le Funky Mamas#vivatopotip

About Camilla

Sono nata totalmente priva di una qualsiasi forma di sintesi e intorno ai 5 anni parlavo come Nembrot, spargendo morti e feriti tra chi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *