Cinebeauty: Un uomo, una donna e…la vera bellezza da Oscar

L’Oscar di Sorrentino, con La Grande Bellezza, ha scatenato in me l’idea di capire cosa (a livello cinematografico) possa essere considerato bello, quale film per primo mi abbia dato un’idea di bellezza e perfezione.

E, rovistando nel mio passato, ho percepito la mia grande bellezza in Un uomo, Una donna, film di Claude Lelouch (1966, vincitore di un Oscar come miglior film straniero). I protagonisti di questa indimenticabile pellicola sono Jean Louis Trintignant e Anouk Aimée. La storia, vi avverto immediatamente, è drammatica: si tratta di un amore vissuto con tragicità ed intensità. Quindi, ve lo vieterei se avete appena concluso una storia d’amore ma ve lo consiglierei, invece, se state vivendo una love tormentata.

Un-uomo-una-donna

Perché in questo film il centro è l’amore e, se siete mamme, rimarrete quasi scioccate dalla nonchalance estrema con cui i due amanti-innamorati mollano i rispettivi figli in collegio tutta la settimana salvo poi recuperarli nel weekend, ma solo per re-incontrarsi (senza alcun senso di colpa percepibile).

Ma a quell’epoca, in quella Francia, con quei personaggi…era concesso anche ciò che a noi, mamme apprensive, pare decisamente cinico. Due adulti che vivono una passione totalizzante e che cercano di infrangere logiche e regole sociali sin dalla prima uscita. Ovviamente, essendo un film vintage, Un uomo, Una donna richiede una visione notturna adulta, tassativamente senza bimbi attorno.

Nel caso in cui non l’abbiate ancora visto, vi dico solo che in una scena il protagonista maschile, Jean Louis (pilota automobilistico) sfida in velocità, con l’ auto, il treno su cui si trova Anne (segretaria di un editore) solo per poterla rivedere…

A parte i bambini rinchiusi in collegio…tutte meritiamo un amore così, illogico e, per questo, sano. Se poi, un giorno, doveste litigare e voi fanciulle scappare su un treno (anche a caso)…lui potrebbe anche rincorrervi.

Beautytips di Anouk Aimée

Avete presente Anouk Aimée? Splendida, semplice, chic: bella vera. Ecco qualche consiglio per imitarne lo stile e sedurre con quel tipo di bellezza che non richiede effetti speciali particolari ma solo il je ne sai quoi (nonsoche).

Anouk-Aimée

 

Capelli lisci e in piega

Una tra le cose che più colpisce di Anouk, è la piega perfetta ma naturale. Tassativamente liscia. Per questo, potete ricorrere a un buon burro idratante come Il Burro Rainforest di The Body Shop. Il tutto, seguito da phon e piastra (in ceramica, mi raccomando).

 Burro-idratante-capelli

Ciglia da cerbiatta

Il secondo particolare-bomba dell’attrice francese è lo sguardo, profondo e dolce. Ecco quindi che le ciglia si allungano con un mascara in grado di farle sembrare petali neri…quasi finte. Un rimmel famoso come il best-seller di Mac, Studio Sculpt Lash.

 

Corpo flessuoso da ballerina

Per avere un incedere elegante e agile, anche con i tacchi e i tubini fascianti (e non cadere come la Lawrence agli Oscar) è necessario agire sull’allungamento muscolare e sulla tonicità. Provate ad acquistare e a seguire i video di Ballet beautiful.

Ballet-Beautiful2

Mary Hellen Bowers, ballerina, vi insegnerà come conquistare una forma incredibile e un portamento chic. Eccovi un “assaggio”, per fare una prova:

About Le Funky Mamas

Siamo due donne, due madri e due amiche. In questo piccolo spazio vogliamo condividere tante piccole o grandi storie, abbiamo la presu ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *