Cinebeauty: Swimming Pool, seduzione a bordo vasca

Per questo inizio di estate, torrido, è perfetto un film francese che riunisca humour, dramma, seduzione e…freschezza. Swimming Pool (2003) è uno dei capolavori di Ozon, parigino dalle numerose velleità artistiche.

Le protagoniste di questo film sono la sempiterna e sempre meravigliosa Charlotte Rampling, insieme a una seducente e biondissima Ludivine Saigner. Questa pellicola è stata paragonata, anche per bellezza,  al francese La Piscina, film che vedeva protagonisti un aitante Alain Delon (momento nostalgia per l’uomo di una volta) e una sensuale Romy Schneider.

Swimming-pool

Charlotte Rampling interpreta, ovviamente, la scrittrice di gialli impegnata e introversa (Sarah Morton), che decide di rifugiarsi in Provenza nella casa del suo editore, per finire un libro che pare interminabile e senza ispirazione. Ma lì trova una sorpesa: Julie, la figlia dell’editore, arriva infatti come un tornado a sconvolgere la tranquilla routine di Sarah (che appare all’inizio un po’ “frigida” ma poi si svela in tutta la sua complessa femminilità). Ludivine Saigner (Julie) in questo film è un’esplosione di trasgressione, un elogio al flirt, estivo e alle passioni vissute senza freni. E sarà proprio lei, con i suoi uomini e l’amore libero, a influenzare e ispirare il libro di Saran.

Swimming Pool è vivamente consigliato a tutte coloro che si sentono sopraffatte dalla routine, a chi desidera una fuga (quantomeno virtuale ma anche sessuale) da schemi già decisi e, in fondo, brama un’assoluzione per i suoi peccati. La fotografia è splendida così come il look della Saigner, quasi sempre in bikini o nuda. Una nudità da sperimentare, per spogliarsi di tutte le energie negative accumulate in inverno e, perché no, anche di quelle persone blocca-karma, riconoscibili al primo lamento.

Swimming-pool2

Perciò, guardatevi Swimming Pool, fate un tuffo in piscina (non è la Provenza ok, ma anche in città ci sono specchi d’acqua per fare le Ludivine) e godetevi la vita. Qui e ora: mantra dell’estate 2014.

Beauty Tips

Il look da copiare qui è quello della procace Ludivine Saigner. Iniziando dai capelli: l’estate dona riflessi dorati alle castane e platino alle bionde, Godiamoceli.

E per chi è nera o rossa? Non resta che la tinta, se vi sentite bionde dentro. Altrimenti, potrete fare le lussuriose a bordo vasca anche con un look più dark, alla Angelina Jolie (senza mostrare simili spigoli).

Per chi è bionda o vanta riflessi dorati, è consigliato uno shampoo ad hoc: perfetto Biopoint Cronatix Shampoo Ravvivante Blonde, contiene camomilla ma quella vera! Deterge, protegge dal sole, ripara il capello e dona riflessi (veri) super belli.

Biopoint

Invece, per profumare il corpo senza eccedere o macchiare la pelle, al tramonto potete spruzzarvi a piene mani con le nuovissime Acque Profumate per il corpo de I Provenzali, senza alcool, rinfrescanti e dedicate alle pelli più sensibili. Le profanazioni, irresistibili, sono quattro: Magnolia, Muschio Bianco, Tè Verde, Viola. Quale avrebbe indossato Ludivine? Probabilmente quella alla Magnolia.

 acqua-profumata-Magnolia

Un’ultimo tip. La Saigner, in questo film, appare in forma perfetta ma non secca. Ergo, fatevi anche quel gelato che vi tenta. Nel qui e ora sono compresi tutti ma proprio tutti i peccati (eccetto quelli perseguibili per legge).

About Le Funky Mamas

Siamo due donne, due madri e due amiche. In questo piccolo spazio vogliamo condividere tante piccole o grandi storie, abbiamo la presu ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *