Tagliarsi i capelli con il rasoio elettrico e perché lo consiglio.

Succede che prima di Natale mi sono ritrovata talmente incasinata da non riuscire a prendere l’appuntamento dal parrucchiere.
Pace e amen.
Questo fino a quando non mi sono guardata allo specchio sconvolta dopo le feste:
ho troppi capelli, troppo anarchici e tendenti al riccio.

Succede anche che questo per me non è un anno come gli altri: o strutturo come si deve il lavoro o aggiorno il C.V.
Non mi dispiacerebbe fare la corista nei video musicali. In playback, ma che playback signora mia…
Le cose vanno bene, grazie, ma sono a quel punto di via di mezzo in cui ti ammazzi per fare tutto e rallenti.
Rallenti perché per crescere bisogna fare una strategia, delegare, formare una squadra.
Se fai tutto tu, togli tempo utile a fare le cose necessarie per crescere perché viene prima il concreto: controllo merce, servizio clienti, foto, costruzione del prezzo e…

Insomma, è una cosa bella bella e il fatto che capiti l’anno del mio quarantesimo compleanno mi gasa molto.

Necessità però di una strategia seria e ponderata.

Analisi di bilancio, stesura di tutti i dati per capire il fatturato di pareggio, business plan e i fondamentali che per me sono:
– l’acquisto annuale del libro di Simon and the Stars
– abbonamento in palestra
– provare a radersi il cranio da sola

Non preoccupatevi del mio futuro, ho un consulente finanziario.
Trovo più che giusto che io rimanga ad occuparmi di quel che so fare meglio: sono una dei maggiori esperti italiani del futile e dell’inutile. E ne vado estremamente fiera, lo faccio con impegno e serietà.

Per quanto taglirsi i capelli da sola sembri una strategia di crescita strampalata, è invece quanto di più forte potessi fare. Ho iniziato con un gesto simbolico molto potente, quasi tribale.

Se avete già i capelli corti e avete bisogno di uno scossone: FATELO SENZA ESITAZIONI.
E no, non vale l’averlo già fatto da ragazze, lo avevo fatto anche io, ma è così diverso farlo con una consapevolezza adulta!

Ho sentito il potere nelle mie mani.
Una potenza che non dipende da nessun altro.

A tal proposito, usando l’hashtag #omgshesbald, scoprirete un universo parallelo.
Charnah Ellesse, che potete ascoltare anche nel video qui sotto, ha creato un bellissimo progetto che gira attorno a queste testoline senza capelli.
Al centro del progetto: noi stesse e  come vogliamo essere a prescindere dai canoni di bellezza imposti e dalle etichette di genere.
Ah, è famosissima, eppure se le scrivete su instagram, vi risponde. QUI <3

Due mesi dopo, sono tornata dal parrucchiere.
Fine.

La cartolina Strafi arriva con ogni vostro ordine FunkyMama Collection!

About justine

La Funky Mama bassa, perennemente spettinata e con la manicure distrutta dal progetto d.i.y. del giorno. Mamma di Leone e Lilou, comp ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *