Il giardino di Paola: lettera d’amore ad un narciso (autunnale)

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Il narciso (Narcissus) annuncia la primavera.

Eppure poche persone sanno che esiste una specie che fiorisce in autunno – da settembre a novembre – e lo fa proprio in Italia, sulle coste del Sud, dove piove poco e le temperature di questi giorni sono le stesse delle primavere nordiche. Si chiama Narcissus serotinus (uff, mai un nome romantico) e ama spuntare tra le rocce, oltre che in mezzo all’erba asciutta della costa.

Narcissus serotinus

Narcissus serotinus
Narcissus serotinus

Lo fa tempestando di bianco i prati affacciati sul mare, dalla Toscana alle isole del Mediterraneo. Forse non è un bulbo che si può coltivare in ogni giardino (il mio, per esempio), ma molti sono i giardini che possono ospitarlo. E io penso che non si dovrebbe perdere l’occasione di camminare su un prato novembrino  circondati da narcisi come se fosse quasi primavera.

Sapete, questo fiore è una chicca, una piccola pillola di gusto e delicatezza, un bon-bon allo zucchero dato prima del digiuno invernale, una sorta di bucaneve al contrario. Ed è giusto dargli lo spazio che merita, come se non fosse solo una dolce caramella ma un intero sacchetto, come quello che danno alle giostre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *