Lo sport ci aiuta a diventare migliori. Kinder+sport

#mammepiusport

La vita è un continuo non-te-l’aspettavi-eh!
E davvero non ci aspettavamo che la nostra trasferta per kinder+sport sarebbe stata così intensa.

Appena arrivate all’Acqua Acetosa, il centro di preparazione olimpica, abbiamo subito capito che ci avrebbe lasciato dentro qualcosa di molto prezioso. Un misto di nostri ricordi di gioventù e pensieri sui nostri figli, mescolati in un sol calderone.

Sotto i nostri occhi bambini con borsoni giganti e sorrisi altrettanto grandi, genitori che aspettano a bordo campo, atleti di casa che chiacchierano tra un allenamento e l’altro.
E Chiara ed io che continuiamo a ripetere: ma è bellissimo! Ma sono bellissimi!

AcquaAcetosa

Chissà quali sogni, quale ansie, quanta concentrazione, frustrazione, determinazione hanno dormito negli stessi letti dove abbiamo trascorso la notte.
Sogni olimpionici, sogni immensi.

Dopo una colazione super, condivisa tra mamme blogger – amiche che bello andare in gita tutte assieme – e sportivi altissimi che incarnano perfettamente il senso di ritratto della salute, ci avviamo verso il foro italico.

Un grazie di cuore a Ferrero e al Coni per questa visita guidata, che pare non venga fatta poi così spesso, tra le meraviglie artistiche e architettoniche del foro italico. Che paese il nostro, quanta bellezza. Una bellezza che contagia, che ti entra dentro, che vedi ovunque: nelle pitture murali, ok, ma anche nelle gocce d’acqua schizzate via da una bracciata a stile libero e uno sguardo d’intesa scambiato tra due corridori allo stadio dei marmi.

bracciate

Dopo un pranzo, sano, inizia una conferenza dal sapore informale, le più efficaci secondo me, e dai toni fortemente appassionati.
Intervengono Francesco Soro, per il Coni, Annamaria Marasi, ex capitano della nazionale volley, Carlton Myers, il celebre cestista e Carla Rossi,responsabile settore scuola e promozione giovanile della Fipav.

Che la nostra penisola sia una splendore, è già stato detto, ma il rovescio della medaglia lo conosciamo tutti. Manca di tutto, è un meccanismo inceppato, la nostra nazione va aggiustata, partendo dall’attenzione per le prossime generazioni.
Lo sport non è solo un passatempo, una maniera sana di vivere il proprio corpo o un mestiere. Lo sport è educazione. Lo sport ci aiuta a diventare migliori.
Poco importa il livello da raggiungere.
L’importante é viverlo. L’importante è poterlo vivere.

foro italico

Non posso dilungarmi troppo, ma le problematiche affrontate le conoscete bene anche voi: l’ora di educazione fisica a scuola, la mancanza di strutture, un difficile accesso allo sport per le famiglie italiane.
Ma non solo. Annamaria Marasi, da mamma ed ex professionista, ha posto l’accento sull’importanza di poter studiare ed essere professionisti dello sport senza che una cosa escluda l’altra. In Italia non è ancora concepibile poter conciliare le due cose ed è grave.

Nazionale-Volley

All photos, above, have been shot with the Samsung Galaxy K zoom, which has been provided by Samsung Electronics C. Ltd

Per questo e molto altro esiste il Coni, che oltre a svolgere il lavoro di comitato olimpico, cerca di migliorare l’accesso dei nostri ragazzi allo sport. Ma per farlo ha bisogno di partner solidi e concreti.

Ecco cos’è Kinder+sport, il progetto di responsabilità sociale di Ferrero già avviato che sponsorizza eventi sportivi di ogni genere dedicati ai nostri ragazzi. Con cura e attenzione. I progetti sponsorizzati vengono vagliati assieme a chi ne sa davvero, professionisti dello sport che non hanno mai smesso di viverlo con passione.

Chi di voi ha dimenticato il nome del proprio allenatore?
Nessuno.

Inutile rimanere seduta a cercare le parole per descrivere il rapporto che abbiamo vissuto con lui/lei, il rapporto con le gare agonistiche, con i compagni/e qualora fosse sport di gruppo. Sapete di cosa parlo, è lì, indelebile, ha contribuito a formare la persona che siamo oggi.

Quindi via allo sport, dai 4 anni su, lasciateli provare di tutto, dice Annamaria Marasi, lasciate che conoscano i fondamentali, non importa capire sin da subito qual’è il loro talento. Scegliete accuratamente l’allenatore, che sarà la guida dei vostri figli per un tratto di vita.

Il vero motore dev’essere la passione, l’obbiettivo deve rimanere il divertimento, lo stare bene e non la smania di fama e soldi – Carlton Myers.

 Per rimanere informati su tutte le iniziative Kinder+ sport:

sito-> QUI
Facebook –> QUI
T
witter –> QUI

mamme blogger coni

Grazie di cuore per le nostre maglie personalizate

 

About justine

La Funky Mama bassa, perennemente spettinata e con la manicure distrutta dal progetto d.i.y. del giorno. Mamma di Leone e Lilou, comp ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *