Aprire un negozio di abbigliamento: dal sogno alla realtà

Che sogno aprire un negozio di abbigliamento!
L’avete mai pensato?

bezpen-rosa

Se credete che sia impossibile perché suona più come un’impresa titanica che un progetto di vita fattibile, bhé, penso che abbiate ragione!

Eppure, qualcuno lo fa.
Elisabetta non solo lo ha fatto ma anche appena festeggiato i primi 10 anni di BezPen che è un traguardo stratosferico.
Assieme alle Funky Crazy Ladies, siamo andate a metterle un po’ sotto sopra il negozio!
E nonostante il casino e l’invasione della vetrina, pare ci voglia ancora bene…

Bezpen Vol.2

Ne abbiamo approfittato per fare quattro chiacchiere (e mille risate).

– Ciao Betty, prima di tutto, quanti anni avevi quando hai deciso di aprire il negozio e come ti è venuta l’idea?

Avevo 25 anni e un diploma ITIS da perito informatico  ma computer, concentrazione e ufficio non facevano per me!
Dopo pochi anni di esperienza in negozi di abbigliamento dove ho ‘assaggiato’ un po’ di tutto, con una mia collega ci siamo dette: ’Perché non aprirne uno noi?’
Non c’era un progetto definito ma solo la voglia di mettersi in gioco.

L’avventura a due è finita presto e ho continuato a portare avanti questo sogno rendendo il negozio sempre più simile ad una seconda casa con una precisa personalità: la mia!
A
 volte è una  personalità scorbutica ma sempre accogliente e colorata.

Elisabetta Bezpen laboratory

– Nell’epoca dei centri commerciali, delle catene di negozio di abbigliamento lowcost e dei negozi online sei riuscita a proporre l’impossibile: una selezione di marchi che esposti sembrano coordinati tra loro con un prezzo accessibile.
Come fai?
Quanto la ricerca è basata sul tuo gusto e quanto sulla conoscenza delle tue clienti?

La scelta dei brand proposti è frutto di un continuo lavoro di ricerca ed è dettata dal mio gusto personale!
Non sarei mai capace di venderti un pezzo che non mi piace.

E quello che negli anni ho cercato di trasmettere alle mie clienti è come sia importante appropriarsi di uno stile valorizzando i nostri punti forti e camuffando ciò che di noi non amiamo!
Da me trovi tutto questo: non uno stile ma il tuo.

I  centri commerciali? Li lascio a chi non ha voglia di farsi quattro passi a piedi nella nostra bella città, perché scovare il negozio carino, giocare provando look nuovi è un esperienza che solo le piccole realtà ti possono regalare, o almeno è quello che provo a fare io; e dei lowcost è lowcost anche il servizio.

Crazy Old Lady

Pezzi ricercati. Non solo una selezione accurata, da Bezpen puoi anche trovare dei capi come questo giubbotto in pelle scamosciato morbidissimo e foderato in cotone commissionato da Elisabetta in persona solo per il suo punto vendita!

Azeb e Gaia vestite da Elisabetta!

Sei l’unica persona al mondo in grado di farmi mettere un colore che mai avrei indossato dandomi anche l’impressione di averlo voluto io? Qual è il tuo segreto?

Hehehe è bastato che tu lo indossassi!
Diciamo che negli anni ho convertito tante total-black facendolo con una certa sicurezza e disinvoltura trasmetto fiducia! Mai e poi mai ti venderei qualcosa che non ti sta bene!
Ammazzerei il passaparola…

– Immagino che non sia per nulla facile tenere in piedi un’attività come la tua. Se potessi tornare indietro, lo rifaresti?
Quali sono i tuoi consigli per chi sogna di aprirsi il proprio negozio?

Quando ho aperto ero spensierata, ingenua e inesperta: un mix mortale per l’attività. Ho fatto un sacco di errori che stavo pagando caro! Invece di mollare sono cresciuta di botto e grazie ai corsi di uncinetto che tenevo la sera oltre orario di chiusura sono sopravvissuta alla crisi.

Ora sono fiera di questi 10 anni di crescita e continua evoluzione. Mi sento più forte e in grado d’affrontare nuove sfide!

Se lo rifarei? Diciamo che non ho rimpianti quindi è un sì.
Chi vuole aprire un negozio, di qualunque genere sia, lo deve fare mettendoci la propria anima e personalità… Evitate brutte copie!

Negozio di abbigliamento Milano

Gaia prova il pantalone più wow del wow.

Bezpen è in via Crema a Milano, a due passi da Porta Romana.
La trovate anche su Instagram –> QUI

Tutte le foto del post sono di Carlotta Broglio.

Big Pearl Bag FunkyMamaCollection

Per la stima che nutro nei confronti di Elisabetta, è per me un’onore vederla indossare la mia borsa: ovviamente, lei la porta a modo suo!
Quando si dice stile.

Azeb prova il turbante

Vi piacerebbe trovare i prodotti FunkyMamaCollection da Bezpen?

Per scoprire chi sono le Funky Crazy Ladies e cosa fanno, iscriviti alla newsletter QUI e segui le nostre mirabolanti avventure sull’ account instagram FunkyMamaCollection QUI <3

About justine

La Funky Mama bassa, perennemente spettinata e con la manicure distrutta dal progetto d.i.y. del giorno. Mamma di Leone e Lilou, comp ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *